Rizzi Volley e il progetto “L’Italia siete voi”

“L’Italia siete voi” è il progetto pensato dal Settore Tecnico delle Nazionali Femminili per far avvicinare l’alto livello alle società che svolgono l’attività di base. Come spiegato da Luca Pieragnoli, responsabile dei processi selettivi delle nazionali giovanili femminili, “la filosofia di questo progetto è unica e mai realizzata prima e viene incontro alle esigenze manifestate dalle società”.

In sostanza viene ribaltato il concetto usuale secondo il quale le ragazze “vengono mandate in nazionale”, ma sono i tecnici federali a raggiungere le società nelle palestre. In questi mesi Luca Pieragnoli, Oscar Maghella e Gaetano Gagliardi stanno andando a svolgere delle sedute di allenamento in diversi club presenti lungo lo stivale. Il criterio di scelta comprende tutte quelle società che svolgono notevole attività giovanile, sia dal lato quantitativo che da quello qualitativo.Per questa ragione Rizzi Volley Udine è particolarmente orgogliosa di essere stata scelta tra le sole 5 società della regione che hanno l’onere e l’onore di prendere parte a questo progetto.

Lunedì 25 la palestra Tiepolo è stata piacevolmente invasa da tutte le atlete U14 – U16 – U18 della società e da tutti i tecnici di Rizzi Volley, scortati dal presidente Ingenito, dal direttore tecnico Giancarlo Snidero e dal DS Simone Cappelletti, pronti ad accogliere Luca Pieragnoli che ha coordinato oltre 4 ore di allenamento. Un’esperienza straordinaria per le giovani atlete che hanno potuto godere della notevole qualità di Pieragnoli e mettere alla prova le proprie qualità. Spettatori interessati anche alcuni partner commerciali oltre al presidente del Comitato Territoriale di Udine, Amerigo Pozzatello.

Grande disponibilità del tecnico federale anche nella successiva riunione con i coach rizzini che si è sostanziata in una piacevole chiacchierata sui temi tecnici e di sviluppo delle abilità delle giocatrice, conclusasi a tarda notte, ma con grande soddisfazione.

Avatar

Author: Mauro Rossato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *