Iopgroup cede al fotofinish nel derby con S. Giovanni

Stoppa la sua striscia vincente la IopGroup Rizzi Volley e lo fa in un derby emozionante, vissuto tutto sul filo del rasoio e dell’incertezza come dimostrato dagli score dei primi tre parziali, giocati all’ultimo pallone e dove anche i minimi dettagli hanno fatto la differenza. Pignattone si affida alla “pattuglia delle ex”: Franzolini in regia, Fabris e Snidero in ala, Tonizzo e Degano al centro. Le uniche a non aver militato a S. Giovanni nello starting seven rizzino sono Gloria De Kunovich e il libero Tamborrino.

Est Volley fa subito la voce grossa e acquista vantaggi importanti, prima sul 7-10 e poi sul 12-16. Come di consueto lo staff tecnico Iopgroup utilizza a pieno e in maniera sistematica la panchina. Dentro quindi il doppio cambio con spazio per Moretti e Manias. La mossa da i suoi frutti tanto da costringere gli ospiti a chiamare tempo sul 18-20. Ma i due punticini sono preziosi e l’Est Volley li mantiene ottenendo il cambio palla con regolarità e chiudendo 22-25. La sete di riscossa sembra essere appagata. Si vola sull ‘8-4 e poi da 10-8 c’è un terribile contro break che porta Di Marco e compagne avanti sul 10-11. Tempo di doppio cambio, che si chiude sul 17-17. Entra a dar man forte in posto 4 Tesan al posto di Snidero. Ora della riscossa e 25-22 ritornato al mittente. Il terzo set è complicato da raccontare perchè le due squadre si sono rincorse per tutto il parziale senza mai acquisire un vantaggio superiore ai 2 punti. Più abili le sangiovannine negli ultimi palloni: 23-25. Ma questa Iopgroup ha mille anime e lo dimostra nel quarto set, giocato a mille all’ora come dimostrato dal tabellone che marca 18-10. Restano in campo Tesan e Moretti che hanno ben figurato. Purtroppo le bianconere si deconcentrano e permettono di rientare le ospiti fino al 24-18. Pignattone da la sveglia con un tempo e le sue ragazze lo gratificano imponendosi per 25-18. Purtroppo l’abbrivio del set si esaurisce subito e sostanzialmente la pratica si conclude già al cambiocampo: 3-8. Estvolley mantiene la rotta e chiude con un rotondo 5-15 sorpassando di un punto i Rizzi che in questo pazzo campionato ora sono passati dal secondo al settimo posto, grazie ad una classifica cortissima che vede 7 squadre racchiuse in due punti.

E’ stato un vero derby – commenta a fine gara il direttore tecnico dei Rizzi, Giancarlo Snidero – il pubblico si è divertito perchè ci sono stati scambi lunghe e belle difese. Io lo ritengo un punto guadagnato perchè lo abbiamo ottenuto contro una squadra forte, probabilmente la più forte di quelle incontrate finora, e questo ci fa ben sperare. Abbiamo anche dimostrato che le due squadre non sono tecnicamente distanti. Per tutta la partita è stata questione di equilibri minimi. Poi al tie break loro hanno iniziato meglio e noi abbiamo ceduto, ma credo che, indipendentemente da questo abbiamo fatto un’ottima gara”

Avatar

Author: Mauro Rossato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *